Condizioni generali

Condizioni generali di contratto di compravendita concluso online

1. Premessa
a) Le presenti condizioni generali di contratto regolano il rapporto tra lo studio livio srl, corrente in Torino, via Caterina Segurana 16, CAP 10131, P. I.V.A. 06248380013, in persona del suo legale rappresentante Pier Vincenzo Livio (nel seguito, per brevità, “studio livio”), tel. 0039.011.8197090, e-mail [email protected], e il soggetto (d’ora in avanti “acquirente” e insieme a studio livio le “parti”) che acquista da studio livio opere d’arte a distanza per mezzo di rete telematica tramite il sito Internet http://www.dust.gallery/ (d’ora in avanti “sito internet”).

b) Con la sottoscrizione delle presenti condizioni generali di contratto l’acquirente dichiara di ricevere le informazioni previste dal D.Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) in materia di contratti a distanza e negoziati fuori dei locali commerciali con specifico riferimento alle informazioni di cui all’art. 52 del medesimo e all’art. 12 del D. Lgs. 70/2003 (Attuazione della direttiva 2000/31/CE relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell’informazione, in particolare il commercio elettronico, nel mercato interno).

2. Riproduzioni delle opere
Le caratteristiche delle opere sono indicate sul catalogo on line e sono visibili anche al momento della compilazione dell’ordine. studio livio mostra i prodotti nel modo più veritiero ed accurato possibile. La visualizzazione dei colori può però subire variazioni in ragione di molteplici fattori tra i quali il monitor / display da cui l’opera è visualizzata. studio livio non garantisce che i colori dei prodotti vengano riprodotti su monitor / display in modo veritiero.

3. Proposta e conclusione del contratto di compravendita
a) Le informazioni contenute nel sito internet con riferimento alle opere d’arte devono intendersi quale invito a proporre diretto a consentire l’effettuazione, da parte dell’acquirente, di una proposta contrattuale d’acquisto. La suddetta proposta deve essere effettuata in via telematica mediante il sito internet compilando l’apposito modulo on-line. L’acquirente deve compilare necessariamente tutti i campi contrassegnati da asterisco (*). In mancanza non è consentito l’inoltro in via telematica della proposta a studio livio. La correzione degli errori di inserimento è possibile fino all’inoltro definitivo della proposta a studio livio. La proposta contrattuale d’acquisto può essere effettuata:

a.1) nella modalità “compralo subito”, e pertanto al prezzo indicato nel sito internet;

a.2) ove l’opzione sia indicata quale disponibile nel sito internet, nella modalità “fai un’offerta riservata”, che – ferma la necessità di compilazione dei dati di cui alla precedente lettera a) – presuppone l’indicazione, da parte dell’acquirente del prezzo cui esso è disposto ad acquistare l’opera. In tale ipotesi studio livio si impegna a mantenere riservati i termini economici dell’offerta e dell’eventuale compravendita dell’opera d’arte intercorsa tra le parti.

b) Ricevuta la proposta, studio livio invierà all’acquirente una ricevuta d’ordine riepilogativa delle condizioni generali e particolari applicabili al contratto, delle informazioni relative all’opera/e oggetto della proposta, dei mezzi di pagamento, del recesso, dei costi di consegna e, fatte salve le ipotesi in cui siano necessarie verifiche in ragione della spedizione all’estero, dei tributi applicabili.

c) Le opere d’arte rappresentate sul sito internet sono generalmente disponibili, ma l’effettiva disponibilità effettiva sarà prontamente verificata da studio livio a seguito della ricezione della proposta. L’eventuale mancata disponibilità dell’opera per ragioni non dipendenti dalla volontà di studio livio, sarà comunicata all’acquirente da studio livio entro la fine del terzo giorno lavorativo successivo a quello di ricezione della proposta.

d) Entro sette giorni lavorativi dalla ricezione della proposta, studio livio potrà accettare le proposte di cui alla lettera a) del presente articolo 3, inviando all’acquirente una accettazione d’ordine contenente le condizioni generali e particolari applicabili al contratto.

e) Rimane in ogni caso ferma la facoltà di studio livio di non accettare le proposte, sia nel caso in cui esse siano effettuate nella modalità “compralo subito”, sia in quello in cui esse siano effettuate nella modalità “fai un’offerta riservata”.

f) Il contratto di compravendita si intende concluso contestualmente alla ricezione, da parte dell’acquirente, della accettazione d’ordine di cui alla lettera d) del presente articolo 3).

g) Le comunicazioni a mezzo posta elettronica si considerano pervenute quando le parti alle quali sono indirizzate hanno la possibilità di accedervi.

h) La proposta dell’acquirente, la ricevuta d’ordine e l’accettazione d’ordine di studio livio sono archiviate da studio livio con mezzi elettronici e/o in database allo scopo costituiti e/o in via cartacea. L’acquirente può accedervi a fronte di specifica richiesta inviata via e-mail.

i) Ove l’acquirente non riceva da studio livio la accettazione d’ordine di cui alla lettera d) del presente articolo 3) entro sette giorni lavorativi dalla ricezione della proposta, quest’ultima si intenderà automaticamente revocata e priva di effetto.

4. Prezzo, pagamento e passaggio di proprietà dell’opera
a) Il prezzo dell’opera d’arte oggetto del contratto è quello indicato sul sito internet, nel caso di vendita secondo la modalità “compralo subito”, ovvero quello indicato nella proposta, nel caso di vendita secondo al modalità “fai un’offerta riservata”. Il prezzo si intende spese di imballaggio e spedizione escluse, che saranno quelle indicate separatamente sul sito internet, nella ricevuta d’ordine e nella accettazione d’ordine. Sono a carico dell’acquirente le tasse di sdoganamento, ove previste nel paese di destinazione.

b) L’addebito del prezzo verrà effettuato mediante il metodo di pagamento prescelto quando l’acquirente riceverà l’accettazione d’ordine e l’opera / le opere verrà/anno spedita/e.

c) Il pagamento del prezzo è di regola effettuato tramite circuito paypal, salvo diverse modalità concordate tra le parti.

d) La proprietà delle opere d’arte passa all’acquirente al momento di conclusione del contratto di compravendita e condizionatamente all’avvenuto pagamento del prezzo.

5. Modalità di consegna e assicurazione
a) Salvo diversi accordi tra le parti, ivi inclusa l’eventuale scelta di consegna presso il luogo indicato presso il sito internet, una volta concluso il contratto e ricevuto il pagamento del prezzo, studio livio provvede all’imballaggio ed alla consegna dell’opera d’arte mediante corriere o spedizioniere. L’opera d’arte verrà consegnata unitamente al certificato di autenticità e alla relativa fattura e/o ricevuta fiscale d’acquisto. La consegna è effettuata, se in Italia, nel termine indicativo di sette giorni lavorativi per lavori già prodotti e di quattordici giorni lavorativi per lavori da produrre (es. stampa su supporto fotografico), ovvero di due – quattro settimane se all’estero.

b) Nessuna responsabilità può essere attribuita a studio livio per ritardata o mancata consegna imputabile a cause di forza maggiore o caso fortuito. studio livio provvede, in ogni caso, ad assicurare le opere d’arte oggetto di compravendita contro la perdita o eventuali danni per una somma non inferiore al prezzo di acquisto delle stesse. È tuttavia a carico dell’acquirente la verifica presso le competenti autorità doganali dell’assenza di eventuali limiti all’importazione delle opere d’arte e l’immediata comunicazione a studio livio di eventuali impedimenti.

c) Qualora, successivamente al pagamento del prezzo da parte dell’acquirente e prima della consegna, intervengano cause di forza maggiore ovvero altre cause indipendenti dalla volontà di studio livio che non consentano a quest’ultimo di effettuare la consegna delle opere d’arte, gli importi pagati verranno immediatamente restituiti all’acquirente.

d) Al ricevimento dell’opera l’acquirente provvederà a controllare e a segnalare a studio livio:

–  la non conformità dell’opera d’arte consegnata all’ordine;

–  eventuali vizi o danni subiti dall’opera d’arte.

6. Recesso
a) L’acquirente può esercitare il diritto di recesso, senza necessità di indicarne le ragioni, nel termine di quattordici giorni lavorativi con decorrenza dalla data di consegna dell’opera d’arte, restituendo l’opera ricevuta e ottenendo il rimborso del prezzo pagato. Il diritto di recesso dovrà essere esercitato mediante l’invio, entro il termine previsto, di una comunicazione scritta a studio livio.

b) L’acquirente dovrà provvedere alla restituzione dell’opera d’arte nel termine di quattordici giorni dalla comunicazione di cui alla lettera a), facendosi carico dell’effettuazione della riconsegna presso la sede di studio livio e di tutte le spese relative (a titolo esemplificativo spese di trasporto e sdoganamento).

c) Nel caso di esercizio del diritto di recesso, studio livio accetterà l’opera d’arte resa previa constatazione che la stessa sia stata riconsegnata nello stato d’origine, integra e intatta, nel medesimo imballaggio o in imballaggio equivalente, con la medesima cornice con cui è stata consegnata, inclusa di certificato di autenticità dell’opera d’arte, e fattura e/o ricevuta fiscale allegate al momento della consegna. Solo in tal caso studio livio provvederà alla restituzione del prezzo pagato entro il termine di quattordici giorni dal momento in cui è venuta a conoscenza dell’esercizio del diritto di recesso secondo le modalità di cui alla lettera a).

7. Autenticità delle opere. Garanzia legale di conformità
a) Nel caso in cui l’opera d’arte acquistata da studio livio dovesse risultare non autentica, nonostante i controlli di autenticità effettuati da studio livio, l’acquirente si obbliga ad inviare lettera raccomandata con avviso di ricevimento a studio livio entro due mesi dalla scoperta per denunciare che l’opera acquistata non è autentica e per dichiarare la sua intenzione di risolvere il contratto. Si obbliga altresì a provvedere, entro il termine di dieci giorni dalla denuncia, alla restituzione dell’opera d’arte nello stato d’origine, integra ed intatta, nel medesimo imballaggio o in imballaggio equivalente, con la medesima cornice con cui è stata consegnata, unitamente a certificato di autenticità dell’opera d’arte, e fattura e/o ricevuta fiscale d’acquisto allegate al momento della consegna.

b) studio livio disporrà di trenta giorni dalla ricezione dell’opera d’arte per effettuare le verifiche da essa ritenute più opportune al fine di accertare l’autenticità dell’opera d’arte. Entro lo scadere di detto termine, studio livio potrà alternativamente:

–  aderire alla prospettazione dell’acquirente, nel qual caso studio livio si obbliga a restituire le somme versate dall’acquirente entro il termine di dieci giorni dallo scadere del termine di trenta giorni per l’effettuazione delle verifiche;

–  non aderire alla prospettazione dell’ acquirente, nel qual caso studio livio metterà l’opera a disposizione dell’acquirente per il ritiro a spese di quest’ultimo.

c) Ai contratti di acquisto si applica la garanzia legale.

8. Tutela dei dati personali
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003, studio livio dichiara che il trattamento dei dati personali conferiti sarà effettuato come segue.

Finalità e modalità di trattamento dei dati. I dati personali conferiti saranno trattati, in forma cartacea, informatica o telematica per l’eventuale invio di comunicazioni, relative all’attività di studio livio in relazione alla galleria d’arte online indicata in premessa a). I dati personali verranno trattati presso la sede di studio livio, come di seguito indicata, nel rispetto delle misure minime di sicurezza e di quanto previsto dal D.Lgs. 196/2003.

Natura del conferimento e conseguenze del mancato conferimento. Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il mancato conferimento degli stessi o il mancato consenso al trattamento, tuttavia, comporterà l’impossibilità per studio livio di realizzare le finalità di cui sopra.

Soggetti a cui potranno essere comunicati i dati. I dati personali potranno essere comunicati, per le finalità di cui sopra, ai dipendenti e ai collaboratori, anche saltuari, di studio livio.

Titolare e Responsabile del trattamento. Il titolare del trattamento è Studio Livio srl con sede in Torino, Via Caterina Segurana, 16, 10131 Torino, Italia P. I.V.A. 06248380013, in persona del in persona del legale rappresentante Pier Vincenzo Livio, alla quale l’interessato può rivolgersi per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D. Lgs. 196/2003.

Diritti di cui all’art. 7. Ai sensi dell’ art. 7 del D. Lgs. 196/2003,

1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Trattamento dei dati da parte di soggetti terzi. studio livio potrà comunicare a soggetti terzi i dati personali dell’acquirente (corrieri, artisti, gallerie e altre controparti di studio livio), ai fini dell’esecuzione dei rapporti contrattuali e/o per adempiere, prima della conclusione di tali contratti, a specifiche richieste dell’interessato. studio livio provvederà ad assicurarsi che i soggetti terzi ai quali sono comunicati i dati personali dell’acquirente effettuino un trattamento conforme a quanto previsto dal D.Lgs. 196/2003.

9. Reclami
Eventuali reclami potranno essere inoltrati via e-mail all’indirizzo [email protected]

10. Elezione di domicilio informatico
L’acquirente dichiara di eleggere il proprio domicilio informatico all’indirizzo di posta elettronica indicato nella proposta d’acquisto e pertanto presta fin d’ora il proprio consenso affinché ogni comunicazione venga inviata al suddetto indirizzo. L’acquirente si obbliga a comunicare per iscritto ogni eventuale variazione del suddetto domicilio informatico.

11. Legge applicabile e foro competente
a) Il contratto di compravendita stipulato sulla base delle presenti condizioni generali di contratto si intende concluso in Italia e sottoposto alle disposizioni di legge vigenti nella Repubblica Italiana.

b) Qualsiasi controversia relativa all’applicazione o interpretazione del presente Accordo è di competenza esclusiva del Tribunale di Torino, fatti salvi i diritti dei consumatori di adire il foro del loro luogo di residenza.

 

☐ accetto le condizioni generali sopra riportate

Approvazione ai sensi degli artt. 1341 e 1342 del codice civile

☐  L’acquirente dichiara di approvare specificatamente, ai sensi degli artt. 1341 e 1342 del codice civile italiano e del Codice del Consumo (d.lgs. n. 206/2005), le clausole di cui agli articoli 5.b) (limitazione di responsabilità), 7.b) (autenticità delle opere), 11.b) (foro competente)